Nessun commento

Esempi di Home Staging prima e dopo

Grazie allo show Fratelli in affari  interpretato dai gemelli Jonathan e Drew Scott, agenti immobiliari canadesi e, in Italia, dall’ex agente immobiliare, ora star della TV, Paola Marella, il termine Home Staging è entrato nelle case degli italiani.

Lo standard del marketing immobiliare, tuttavia, nasce attorno agli anni ottanta dall’intuizione dell’agente immobiliare Barbara Schwarz.

Per capire meglio il termine anglosassone il modo più semplice è mostrare esempi di Home Staging prima e dopo per notare la differenza fra un’ambiente non valorizzato ed uno dopo l’intervento di Home Staging,

Home Staging il significato.

In italiano un termine corto e sintetico di Home Staging non esiste.

Tradotto alla lettera significa letteralmente “messa in scena della casa” ma è difficile usare una frase così lunga tante volte soprattutto mentre si parla con un cliente. Sarebbe meglio dire “intervento di valorizzazione immobiliare”; anche se questa traduzione è certamente più comprensibile ed elegante resta lunga e un poco fumosa perché dice tutto e niente.

Quindi meglio spiegare cos’è l’Home Staging e continuare a chiamarlo così.

Per non essere smentita userò  la definizione usata da Alfio Bardolla, il più noto financial coach italiano nonché espertissimo negli investimenti immobiliari, in un post dove parla di Home Staging:

 

L’Home Staging è, letteralmente, la “messa in scena” di un immobile. Serve a mettere in evidenza i suoi punti di forza … Insomma, ad aumentare il suo valore percepito.  

Ma questo Home Staging è una moda oppure serve davvero a vendere una casa più velocemente?

Quasi tutti gli studi sull’Home Staging mostrano che una casa valorizzata con questa tecnica, in genere, viene venduta per una cifra più alta della media e in un tempo più breve.

  • La maggior parte degli acquirenti esprime un’opinione su una casa entro i primi 7-10 secondi dal momento che vi è entrata.
  • Nei test controllati con vendita di case identiche, valorizzazioni professionali contro case lasciate com’erano, cioè senza intervento di Home Stanging, le case non valorizzate sono state vendute in 102 giorni, mentre le case con Home Staging sono state vendute in 45 giorni. (fonte: Real Estate Staging Association)
  • Le case valorizzate si vendono in metà del tempo delle case non valorizzate (sondaggio Coldwell Banker)
  • Acquirenti e venditori la pensano allo stesso modo sulle stanze più importanti da valorizzare: soggiorno, cucina, camera matrimoniale, sala da pranzo, bagno, camera dei bambini e camera degli ospiti.

Stai cercando consigli sull’Home Staging? – Il mio prossimo articolo sarà un elenco di consigli pratici sull’Home Staging dal titolo:

20 consigli di Home Staging per vendere velocemente la tua casa

Esempio di home staging prima e dopo
Esempio di Home Staging prima e dopo
Un altro esempio di Home Staging prima e dopo l'intervento.

Home Staging: il lato pratico e perché si usa.

Poiché Internet ha cambiato il modo in cui le case si acquistano e si vendono, la maggior parte dei professionisti del settore immobiliare ritiene che l’Home Staging sia fondamentale per il successo della vendita, anche Simonetta Iantosca concorda con me, per questo collaboriamo da anni perché la vendita della tua casa sia veloce e rispecchi anche le tue previsioni di rendita.

Quasi tutti gli acquirenti di case iniziano la loro ricerca online, il che significa che i venditori devono fare una buona “prima impressione”.  Di conseguenza l’Home Staging ha iniziato anche in Italia a dimostrare il suo valore nell’ambito delle transazioni immobiliari.

L’Home Staging è uno strumento eccellente che può essere utilizzato per dare a una casa una spinta in più per i venditori … l’impatto che può avere e il valore che può portare ad una transazione immobiliare è evidente sia per gli acquirenti sia per venditori.

L’Home Staging è una tecnica di marketing che combina diversi fattori a partire dall’allestimento della proprietà in vendita, per passare alla fotografia professionale e per finire alla promozione.

Allestire una casa in vendita può sembrare una stravaganza incomprensibile per l’italiano medio che spesso si limita a fare considerazioni del tipo: “Se la casa piace così com’è bene altrimenti ci saranno altri compratori”.

Tutti noi professionisti Home Stager e molti venditori sappiamo perfettamente che i compratori non fanno la fila per vedere la tua casa, soprattutto se è arredata ma non è proprio da copertina di Elle Decor!

Cosa dimostra un sondaggio sui principi più importanti dell’Home Staging?

Il sondaggio ha valutato l’importanza che le persone attribuiscono ai principi dell’Home Staging ed ha scoperto che le valutazioni di acquirenti e venditori erano quasi identiche. Su una scala da 1 a 7, i più importanti sono:

  • Rimuovere oggetti personali: 6.5
  • Utilizzare le stanze per come sono state destinate (cioè non mostrare un grande salotto adibito a posto di lavoro o una cameretta per bimbi trasformata in lavanderia): 6.49
  • Rimuovere segni della presenza di animali domestici: 6.48
  • Accendere tutte le luci durante le visite: 6.39
  • Mostrare case ammobiliate, non vuote: 6.39 (ne abbiamo già parlato nel post Vendere una casa occupata o vuota?)
  • Rimuovere fotografie personali: 6.02
esempio home staging interior design
esempio di valorizzazione di una casa con Home Staging

Conclusione: perché si usa l’Home Staging?

Principalmente lo scopo è mostrare una casa ammobiliata con gusto così da risvegliare immediatamente l’attenzione e stimolare le emozioni dei visitatori. Perciò occorre allestirla con tecniche che fanno risaltare i pregi dei vari ambienti ma, soprattutto, trasformandola nella “casa tipo” che ogni persona vorrebbe acquistare e, di conseguenza, aumentare il valore percepito dall’acquirente. Ciò vale anche per case vuote che in molti casi è opportuno valorizzare attraverso l’Home Staging.

Questo sottintende la necessità di rendere una casa gradevole, aggiornarla al gusto medio corrente, sostituendo mobili dal gusto molto personale con altri più sobri, adatti al “compratore medio” che può apprezzare elementi come praticità, buon gusto, funzionalità, colori neutri non troppo accesi né troppo spenti.

In pratica in quanto Home Stager “metto in scena” una casa, cerco di evitare che il compratore si concentri su mobili che non gli piacciono, su muri con carte da parati, tendaggi, tappeti o copriletto che non incontrano il suo gusto, sostituendo tutto questo o anche solo parte dell’arredamento con elementi che valorizzano gli ambienti, la luce, gli spazi.

Mi auguro che questo articolo faccia capire che un intervento di Home Staging non significa buttare qualche cuscino qua e là e nascondere polvere sotto il tappeto! Al contrario. Come leggerai nel prossimo post, le stanze, i pavimenti, i mobili, i piani della cucina, tutto deve brillare e risplendere come fosse nuovo di fabbrica. È il primo e più importante elemento di un intervento di Home Staging coi fiocchi!