Perché trasferirsi a Ravenna

Immagini di Ravenna e dintorni

Trasferirsi in un’altra città è spesso un’avventura. Dipende da noi come viverla dato che scegliere la città dove abitare dipende da diversi fattori a cominciare del motivo principale ma anche da come decidiamo di affrontare l’avventura.

Chi deve spostarsi con la famiglia per motivi di lavoro può avere un’ampia scelta di possibilità. Molte province italiane incorporano paesi che gravitano intorno all’abitato principale, sono collegati da strade, a volte autostrade o tangenziali, trasporti pubblici di vario genere.

Una di queste province è Ravenna il cui territorio comunale di Ravenna è il secondo in Italia per superficie.

La popolarità di Ravenna, fra le città italiane dove si vive meglio è dovuta a diversi fattori: è una città d’arte e cultura nota in tutto il mondo per i suoi mosaici e la sua storia, i ravennati come i romagnoli in genere sono cordiali ed amichevoli, è una città ma anche una cittadina con quel mix di elementi che la trasformano in un centro turistico frequentato soprattutto in estate ed in una tranquilla ma viva città di provincia durante gli altri mesi.

L’atmosfera di Ravenna ha catturato più di una persona, in passato Dante Alighieri chr è venuto a trascorrere qui i suoi ultimi anni ed oggi in veste di residenza del grande direttore d’orchestra Riccardo Muti che non è impossibile incontrare in uno dei tanti caffè in città o provincia.

Classifica città italiane dove si vive meglio
La classifica delle città italiane dove si vive meglio - Edizione 2020

Perché vivere in Romagna

A parte il ventiduesimo posto nella classifica delle città dove si vive meglio in Italia, in compagnia di ben altre sei province dell’Emilia-Romagna su nove, vivere a Ravenna ha i suoi lati positivi e, come per tutte le città, anche qualche lato meno positivo: dipende da gusti e abitudini.

Sono proprio le nostre abitudini che possono complicarci la vita e trasformare un trasloco in un’esperienza spiacevole per tutta la famiglia.

Per fortuna l’Emilia-Romagna è una fra delle regioni più amate, soprattutto da chi vive al nord Italia.

Per chi intende spostarsi per lavoro, studio o per trascorrere gli anni della pensione, le città ed i paesi che si affacciano sulla costa Adriatica sono fra le destinazioni che offrono maggiori opportunità in termini di servizi, svago, costo della vita e più in generale per la qualità della vita.

Basta osservare da vicino i risultati della classifica realizzata da Il sole 24 ore.

Da notare il grande salto in avanti che Ravenna ha compiuto nella classifica rispetto al 2019, anno in cui si trovava al 57° posto!

Siamo molto orgogliosi della nostra provincia!

Spostarsi a Ravenna

Ti sposti per lavoro o per studio o semplicemente per fare shopping: trasporti pubblici o privati? Ravenna ha la risposta per ogni esigenza. Soprattutto per chi ama pedalare all’aria aperta.

Infatti Ravenna è tra le 12 città italiane “bike friendly”, dove una persona su quattro si sposta in bici. Lo dicono i dati di Legambiente sull’economia della bici in Italia e sulla ciclabilità nelle città italiane.

Amiamo tanto le due ruote che usiamo la bici anche per andare al lavoro e per promuovere ancora di più il suo uso e stimolare le persone a prendere sul serio la propria salute, è attivo il progetto “Bike to work”.

Tutti i residenti e i domiciliati nel comune di Ravenna potranno ottenere un abbonamento annuale gratuito al servizio di bike sharing Velospot. Per maggiori informazioni visita il sito Velospot. Ma affrettati: mentre stiamo scrivendo questo articolo ci sono solo 442 abbonamenti disponibili!

Bike Sharing gratuito a Ravenna per un anno - Illustrazione di donna in bicicletta in città
Bike Sharing gratuito a Ravenna per un anno per chi usa la bicicletta per lavoro.

Auto, bici o autobus?

Tirando le somme, per spostarsi a Ravenna è obbligatorio possedere l’auto o puoi farne a meno? Puoi usare i mezzi pubblici per ogni esigenza oppure puoi anche andare a piedi per fare la spesa? Ad ogni domanda, spesso, la risposta più opportuna è: dipende!

Dipende da alcuni semplici elementi: se abiti e lavori in centro a Ravenna o nella cintura che circonda il centro, se abiti appena fuori dal centro storico oppure vicino alla tangenziale e potresti usare la bicicletta da aprile a ottobre e l’auto o i mezzi pubblici da novembre a marzo.

Dipende anche dal tuo stile di vita, se sei amante della forma fisica oppure devi usare sempre l’auto per portare i figli piccoli a scuola e poi andare al lavoro. Dipende anche dall’età e da quale lavoro svolgi e dagli altri impegni personali e familiari.

Come vedi ognuno di noi ha mille esigenze e l’unico modo per conciliarle tutte è trovare dei compromessi che si accordino con i nostri valori ed i bisogni pratici della vita quotidiana.

Spostarsi a Ravenna: cosa pensano i ravennati.

Antonio di Ravenna afferma che la città ha una viabilità complessa. Se scegli di abitare in centro e non hai necessità particolari il mezzo migliore è la bici, abbinata ai mezzi pubblici. Se ti sposti nel forese o al mare, allora dipende molto dagli orari. I mezzi pubblici ti aiutano, ma l’auto privata inizia ad essere molto utile. Dipende poi molto dallo stile di vita. (Fonte: it.quora.com)

Per Tea di Ravenna i trasporti pubblici ci sono e funzionano mediamente bene. Non possiamo lamentarci, se devi fare sempre la stessa tratta e vedi che è ben collegata, allora ha senso affidarsi ai trasporti pubblici. Tuttavia per lei l’auto è una comodità in più. Si può prendere in considerazione anche la bicicletta, molto comoda anche grazie al servizio di bikesharing. (Fonte: it.quora.com)

Beppe di Ravenna ricorda che è comodo anche spostarsi a piedi o in bici essendo Ravenna totalmente in pianura. Il centro città si gira molto bene in bici, i treni verso Bologna e Rimini sono frequenti e permettono di caricare la bici con il biglietto supplementare. Anche Beppe accenna alla comodità del bikesharing. Ci sono molti bus per il mare e per gli spostamenti in centro. L’auto è necessaria in caso di spostamenti fuori dal centro città. (Fonte: it.quora.com)

Giuseppe di Ravenna consiglia l’uso di una bici, perché sia auto che mezzi fanno perdere un sacco di tempo. (Fonte: it.quora.com)

Ravenna: curiosità e primati.

Curiosità, primati e notizie su Ravenna che ti faranno innamorare della capitale mondiale dei mosaici ovvero 9 motivi che fanno di Ravenna la città ideale per trasferirsi, comprare casa e vivere vicino al mare, alla montagna e lontano dallo stress delle grandi città.

  • Ravenna è la città più grande e storicamente più importante della Romagna – il territorio comunale di Ravenna è il secondo in Italia per superficie (superato solo da quello di Roma).
  • Ravenna è stata capitale per tre volte nella sua storia: capitale dell’Impero romano d’Occidente dal 402 al 476, capitale del Regno ostrogoto dal 493 al 540 e capitale dell’Esarcato bizantino dal 584 al 751.
  • 8 monumenti di Ravenna sono Patrimonio Unesco.
  •  A Ravenna si trova la tomba di Dante Alighieri (non a Firenze).
  • Si dice che Cole Porter scrisse il celebre successo Night and day ispirandosi al Mausoleo di Galla Placida che aveva visitato durante il viaggio di nozze. Infatti la cupola del mausoleo è decorata con mosaici che dipingono un cielo blu notte dove brillano 900 stelle dorate.
  • Savio di Ravenna è la sede di Mirabilandia il parco più grande d’Italia e il secondo più visitato tra i parchi italiani (850 000 m², dei quali 285 000 occupati dal parco tematico, 36 000 dalla area acquatica e i restanti dai parcheggi).
  • Secondo Airbnb Ravenna è la città italiana più accessibile alle persone con disabilità: la città ha la più alta penetrazione di annunci di alloggi “senza barriere”.
  • La spiaggia di Marina di Ravenna è una delle spiagge più spaziose d’Italia infatti nel 2016 è stata costruita la pista di biglie più lunga del mondo (1402,70 metri).
  • Le spiagge ravennati sono dette “lidi”, amministrativamente sono frazioni. I nove lidi ravennati sono definiti, in base alla posizione rispetto al canale portuale, in “Lidi Nord” o “Lidi Sud”. Lidi Nord: Casal Borsetti, Marina Romea e Porto Corsini. Lidi Sud: Marina di Ravenna, Punta Marina Terme, Lido Adriano, Lido di Dante, Lido di Classe e Lido di Savio.
  • Il mare Adriatico è distante solo 8 km dalla città.

Altri misteri e leggende su Ravenna nella pagina di Travel Emilia-Romagna 

Tomba di Dante Alighieri a Ravenna
Tomba di Dante Alighieri a Ravenna

Ravenna e Dante nel 2021

Quale migliore occasione per conoscere meglio la città dove hai deciso di comprare casa se non le Celebrazioni Dantesche in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri?

Vai alla pagina del programma ufficiale 2020/2021 oppure vai al sito dell’evento per altre informazioni.

Cosa fare a Ravenna e provincia.

Un sommario delle ultime notizie su eventi, spettacoli, mostre, sagre, incontri e luoghi da visitare a Ravenna e provincia.

Vuoi conoscere la disponibilità di immobili a Ravenna?

Fissa un incontro in agenzia per conoscere la disponibilità di case e appartamenti da acquistare o vendere a Ravenna e in provincia.

Stai usando il tuo smartphone o tablet?

Clicca il numero per chiamarmi adesso.

0544 218577

    Confronta gli annunci

    Confrontare